Martedì, 19 Gennaio 2016 01:00

Cella 211

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

PRODUZIONE : Spagna / Francia
REGIA  : Daniel Monzòn
GENERE : Drammatico / Azione
ANNO : 2009

Spagna, carcere di massima sicurezza. Il giovane Juan Oliver è stato appena assunto come secondino, ma per una serie di eventi casuali, si ritrova a dover essere uno di loro.
Una trama che ad occhio e croce potrebbe apparire “holliwodiana” o comunque non così originale, come la stessa regia può richiamare molto da vicino le più grosse produzioni USA. Ma il tutto  si rivela ben più interessante e portato avanti con una certa sensibilità. A mio parere un buon film deve avere un frammento dell 'anima del regista e qui Monzon concentra la sua attenzione sul rapporto fra i due protagonisti mettendo a nudo il lato più umano e “selvaggio” dell’uomo. Il nervo del film è chiaramente l’evoluzione del protagonista ,evoluzione che lo porterà vedere proprio nel suo antagonista, il suo più sincero alleato.

L’animo umano è così, la potenza dell’amore è pari alla potenza dell’odio

D’altro lato la crudeltà degli agenti ,principali responsabili della trasformazione di Juan. Il tutto è portato avanti nel più classico dei modi : azione, momenti più intimi, riflessioni, violenza. Monzon vuole comunicarci che probabilmente la giustizia non appartiene a nessuno schieramento, che la brutalità è cosa insita nel midollo dell’uomo esattamente come l'intuito solidale che ci rende fratelli e che troppo troppo spesso la politica ,chiusa nei suoi ghirigori burocratici, dimentica quali siano i veri diritti, calpestandoli per poi divenirne il seme dell’ipocrisia.

Vincitore di 8 Premy Goya : miglior Film, Attore protagonista, Attrice non protagonista, Attore rivelazione, Regia, Montaggio, Sceneggiatura non Originale, Sonoro 

IN BREVE
Cella 211 stupisce per intensità e recitazione ,cogliendo i giusti equilibri tra il dramma e azione senza mai cadere in forzature o in eccessivi sentimentalismi .Toccante e coinvolgente.

Letto 712 volte

Lascia un commento

Contatore

Archivio

Collaboratori