Lunedì, 14 Marzo 2016 01:00

Santuario

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

TITOLO  : Santuario
AUTORI : Christophe Bec - Xavier Dorison
GENERE : Fantascienza
ANNO    : 2014
PAESE   : Francia

"In un futuro non troppo lontano , un sottomarino americano, equipaggiato con le ultime tecnologie, si imbatte in un immenso santuario nascosto nelle profondità del Mediterrneo. L' USS Nebraska intraprende una vera e propria discesa negli inferi: alcuni membri dell' equipaggio cominciano a mostrare segni di squilibrio, altri scompaiono, mentre a bordo scoppia un'epidemia."

 "Santuario" è l'opera che ha consacrato Christophe Bec , edita in Francia in tre capitoli ,tra il 2001 ed il 2004, arriva in Italia nel 2014 pubblicata in un volume unico dal Mondadori Comics. Bec si cimenta un racconto di fantascienza dalle atmosfere che ricordano "Alien" di Riddle Scott nutrito da vicende claustrofobiche avvolte dal mistero che si cela nelle profondità del Mediterraneo. La linea di tensione che percorre lungo tutte le tavole , rimbomba nei colori che Dorison trattiene nei tratti precisi , allo stesso tempo sfumati nei giochi di luce che tagliano i volti dei protagonisti segnati dall'incomprensione del momento. Gli ambienti chiusi contrastano con l'immensità del mare che ovatta nel buio i rumori del santuario costringendo l'equipe ad affrontare in prima linea se stessi. Come Bec ci ha abituati, la narrazione mette a nudo le capacità straordinarie di questo sceneggiatore. Nulla è li per caso , le citazioni sono continue , la tensione non cede un passo e obbliga a non distogliere mai lo sguardo e l'attenzione. Con questa opera Bec ha iniziato a spopolare in Francia e dal quel momento non si è mai praticamente fermato senza mai avere vistose cadute di stile.
Godetevi un'altra esperienza , usate tutti i sensi per cogliere l'infinità di quest'opera, soprattutto il sesto.

 

IN BREVE
"Con Santuario Bec viene consacrato definitivamente. Le sue qualità vanno ben oltre la sceneggiatura. E' scrittore a tutti gli effetti e lo dimostra con un racconto cinematografico , sceneggiato intelligentemente , la narrazione ti incollati , gli eventi evolvo con claustrofobica naturalezza. Dorison riesce a rappresentare i colori della tensione ,nascondendo nelle ombre , la carta vincente. Cosa state aspettando?

Letto 586 volte

Lascia un commento

Contatore

Archivio

Collaboratori