Lunedì, 18 Luglio 2016 02:00

Sheltered

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

TITOLO  : Sheltered
AUTORI : Ed Brisson - Johnny Christmas 
GENERE : Thriller - Apocalittico
ANNO    : 2015
PAESE  : Stati Uniti
VOLUMI : 3

"Safe Have è un accampamento. Raccoglie una decina di famiglie che si stanno preparando alla fine del mondo. Stanno costruendo bunker, ammassando cibo e vestiti e progettando come vivere il più a lungo possibile dopo l'apocalisse che sono convinti sia imminente. David e sua figlia Victoria sono tra gli ultimi arrivati. Vic ha fatto amicizia con Hailey, mentre suo padre cerca di migliorare le condizioni del campo. Non avrà però il tempo di farlo: la peggiore delle minacce incombe sulla vita di Safe Haven e non si tratta di un attacco nucleare o di un cataclisma naturale."
Fonte : SaldaPress Editore

La collana Image ( una delle potenze di spicco nel panorama del fumetto negli USA ) edita in Italia grazie a Saldapress continua a proporre interessantissime serie che dell'azione ne fanno il perno centrale. Ma, come nel caso di Great Pacific, l'elemento che contraddistingue la collana, sono le meccaniche che caratterizzano sia la narrazione, che i profili dei protagonisti. Non parliamo , quindi, di semplici storie unicamente sviluppate sul colpo di scena ed "effetti speciali", bensì di storie che si evolvono in contesti attuali che spesso lasciano intravedere forti critiche alla società moderna. In Great Pacific si palpava una forte componente ecologica a discapito degli interessi finanziari mondiali, in Sheltered si avverte l'intenzione di mettere a fuoco il rischio che corre la nuova generazione cresciuta a suon di violenza ,unica risorsa per identificarsi . Il tutto è raccontato con maestria nella piccola comunità di survivalisti ( comunità che esistono davvero ) che, presi dal panico di una imminente catastrofe, decide di chiudere ogni tipo di rapporto con il mondo esterno chiudendosi nella paranoia di una follia inconsistente. Questo tipo di approccio ricorda molto da vicino la saga "The Walking Dead". Anche li si parla di una comunità che ha come unico scopo la sopravvivenza ed il timore di una morte imminente ed una sfiducia totale che mette in bilico ogni tipo di rapporto sociale. 
Sheltered coinvolge nella lettura, non lascia tregua agli eventi rapidi e ben scanditi, pochi fronzoli e i personaggi ottimamente delineati disegnano lo sviluppo della trama con naturale evoluzione. La vera carta vincente della serie è proprio nel aver creato un piccolo ecosistema nel quale i profili dei singoli personaggi ben rappresentano i rischi di una futura (possibile?) generazione. Si perchè Brisson e Christmas concentrano le loro energie nel voler raccontare i rischi reali di una generazione violenta , imbastardita dal terrorismo mediatico secondo il quale bisogna aver paura anche della propria madre. Oggi si è facilmente plasmati, gli ideali son di plastica, l'unica soluzione è la violenza. Oggi siamo attratti dalla violenza, divenuta cultura di interesse, l'assassino diventa un esempio da seguire e va emulato. Non solo, calcano la mano nell'incertezza della stessa informazione dove è ormai difficile capire dove si celi la verità, dai media di parte, ai complottisti, ai teorici, ai survivalisti,  ecc, ecc. E non si parla di fantasia , sono realtà reali . Il punto forte della collana Image è proprio questo : i contesti delle storie sono attuali e reali. Poca fantasia e molti spunti sui quali riflettere.
La tensione che si percepisce durante la lettura , il voler capire come vada a finire, sono meriti da attribuire agli sceneggiatori, abili nel tener sempre vivi elementi attivi e personaggi con un carattere ben definito , sfiorando un'empatia che porterà il lettore ad amare e odiare i vari protagonisti. 
I disegni sono in sintonia con gli ambienti freddi e la follia dei personaggi, il tratto non è preciso , volutamente sporco e non si sofferma nel dettaglio esasperato enfatizzando ,così, la scena nel suo complesso. La scelta cromatica è perfetta, i colori caldi son pochi a favore di quelli freddi in linea con le menti deviate dei protagonisti che di umano hanno tutto e niente.
Sheltered è quindi, un buon esempio di narrativa attuale , che nulla lascia al caso , consapevole nella scelta di attualizzare il fumetto senza mai tralasciare l'azione trovando la propria ragion d'essere nel pathos di un contesto pre-apocalittico.

IN BREVE

"Sheltered  è un ottimo esempio di fumetto pre-apocalittico che riesce a trovare senso nella sua originalità pescando spunti dalla società di oggi che ci educa alla violenza come unica difesa dal timore di una morte imminente. I protagonisti sono i giovani ragazzi , i più plasmabili e i più a rischio e Sheltered decide di raccontarlo sviluppando un'opera interessante per intenzioni e concretezza. Il ritmo serrato non vi lascerà tregua nel gelo di un tratto sporco e dai colori anemici.

Sheltered
Letto 791 volte

Lascia un commento

Contatore

Archivio

Collaboratori