Giovedì, 28 Luglio 2016 02:00

Universal War One

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)


TITOLO  : 
Unversal War One
AUTORI : Denis Bajram
GENERE : Fantascienza
ANNO    : 2009
PAESE  : Francia
VOLUMI : 6

"Tra Saturno e Giove, nel cuore della Federazione delle Terre Unite, la terza flotta stellare veglia instancabilmente sugli stati più prosperi del Sistema Solare, assicurando con la propria potenza la sicurezza ai suoi abitanti. Ma all'improvviso appare il MURO. Enorme. Cupo. Insondabile. Un muro di materia oscura taglia in due il sistema solare tra Saturno e Giove e rappresente una minaccia per la sicurezza Galattica. La terza flotta Stellare è stata incaricata di scoprirne l'origine e compiere l'impossibile : aprire un varco. La squadriglia "Purgatory" ,composta da un gruppo di soldati in attesa di corte marziale, riesce in questa missione impossibile penetrando l'enigma della parete spaziale. Ma com'è apparsa e perchè è stata creata"
Fonte : Star Comics

I Francesi hanno una particolare attitudine nello sceneggiare racconti di Fantascienza. Lo abbiamo visto con Christophe Bec , capace di creare capolavori di altissimo livello e lo vediamo ora con Denis Bajram che , con Universal War One, riesce a imbastire una saga fantascientifica divenuta riferimento per gli amanti del genere e non solo.  Si perchè UW1 è stato edito e ri-edito più volte da diverse case editrice ed è tutt'ora difficile da trovare nella sua rilegatura più lussuosa. Ci ha pensato ,quindi, la Now Comics pubblicando sei volumetti a basto costo ,ma che nulla tolgono al valore dell'opera.
Bajram crea una saga dai toni epici divertendosi a viaggiare nel tempo e nello spazio dando vita ad un universo che si evolve in diversi intrecci nei quali i protagonisti ( la squadriglia Purgatory ) rappresentano il vero perno dell'intera epopea. Ogni personaggio ha un'identità ben delineata , un proprio modo di pensare e di vedere la vita, la lettura ricorda da vicino i classici della fanstascienza cinematografica e la narrazione tende ad incuriosire l'attenzione del lettore in una sequenza di eventi dal fascino intramontabile. UW1 è una vera e propria epopea dalle tinte epiche andando ben al di la dell'immaginario collettivo e affondando le proprie radici nell'esasperazione delle basi della fisica attuale. Bejram vede in grande , si diverte con il concetto di spazio-tempo riuscendo a chiudere tutti gli interrogativi in modo elegante ed armonico e la sensazione di essere li con i personaggi a partecipare attivamente agli eventi, è il il pregio più apprezzabile. Come per i racconti di Bec, non ci sono super eroi , padroni ormai dell'immaginario fantascientifico , bensì persone normali che vivono una futuro forse possibile in quanto tutto è basato sul leggi ad oggi esistenti e basi della fisica moderna.
I disegni, per quanto il fumetto abbia la sua età, sono semplici , stilisticamente evocativi e mai eccessivi . Non c'è la ricerca della spettacolarità donando al racconto quel tocco di "praticità" che enfatizza l'idea di realismo narrativo, caratteristica tipica dei prodotti francesci di questo tipo. Inutile dire che quindi che, per chi ama il genere, UW1 sia un passo obbligato ,ma anche per chi vuole passare un po di ore staccando la spina dalla realtà e proiettarsi in un futuro che preso non sarà più "fanta". 

 

IN BREVE

"Universal War 1 è l'ennesima prova dell'abilità che gli sceneggiatori francesi hanno nel creare saghe fantascientifiche prive di super eroi, la fantascienza di Bajram è per certi aspetti possibile. Partendo da concetti e leggi fisiche reali, esaspera i codici della scienza dando vita ad una saga epica e tangibile. Gli eventi sono scanditi in dettaglio, nulla sfugge ed è evidente l'omaggio alle più grandi classiche produzioni cinematografiche che han fatto la storia di questo genere.

Universal War One
Letto 700 volte

Lascia un commento

Contatore

Archivio

Collaboratori